21 settembre 2007

Parigi da Bar

Ecco l'annuncio della Parigi da Bar preso dai Bikers:

Istruzioni per l'uso.....
Ciao a tutti ragazzi ....ormai manca davvero poco alla terza edizione della Parigi Da Bar,per il primo anno aperta a tutti!!!!
Il ritrovo come di consueto sarà a Samba (piazzale davanti alla chiesa dei Morti) per le ore 19.45 ......come funziona penso lo sappiate tutti quindi non mi dilungo oltre.....l'unico consiglio che vi posso dare,non dimenticate la sete a casa!!!!!
Sempre e solo Parigi Da Bar.......

Per i ragazzi dell'Ombriano Mobile direi ritrovo in piazza alle 19:15

Ciao a tutti

2 commenti:

dario ha detto...

LA BINASCA DAKAR E

LA BOTTEGA DEL SAPORE


Caro blog visto il grande successo riscosso grazie ai tuoi locali,coktail e una vasta scelta di vini pregiati di vario genere e provenienza,ti voglio far scoprire una nuova località ed nuovo vino.il nuovo bonarda,che ora è stato rinominato come bernarda.ora conosciamo la zona di produzione e la storia di questo prodotto:questo vino poco conosciuto nelle nostre parti è coltivato nell entroterra di binasco,e se ne possono ammirare i grandi vigneti sui lati della statale binasca . nonostante i vigneti sono continuamente saccheggiati da meretrici che adescano i propri clienti sui lati della statale e si appartano nello stesso lasciando sul terreno i vari scarti per svolgere la loro professione infestati da varie forme virulente,questo vigneto gode di ottima salute,crescendo in modo rigoglioso. Queste vigne oltre che nutrirsi di Sali minerali,con il passare degli anni si è geneticamente modificato,nutrendosi pure di lattice. questo vino dal gusto morbido,ha un retrogusto di ,gasolio bruciato,lattice,cellulosa,umori vari.sorseggiato lentamente induce al conato. Esso si sposa con piatti di carni rosse e formaggi stagionati.L’uva di tipologia nera grazie alla genetica acquisita da questo capannello di donne dalla pelle scura,porta in tavola anche un olezzo di sudore.Grazie alla simbiosi con loro,è pure molto apprezzato per la sua caratteristica di aumentare la libido nel sangue e da qui prende anche il nome di frutto della passione.dopo averlo degustato è probabile che si ingerisca qualche pelo pubico depositatosi sul fondo,sinonimo di garanzia di genuinità del prodotto,che è il risultato di una lavorazione grezza che lo distingue da altri vini rendendolo unico nel settore,regalando al palato quella sensazione di selvaggio. servito ad una temperatura di 25/30°assume una forma schiumosa,molto ricercata ed apprezzata dai veri intenditori.anch’ esso si posiziona in cima alle classifiche insieme ad altre miscele prodotte nell’oltre fos pavese.sicuro di aver soddisfatto la vostra voglia di conoscere nuovi prodotti vi porgo i miei più fervidi saluti

Caroline ha detto...

People should read this.