31 ottobre 2006

Buona settimana

Hola
Fine ottobre e finalmente un bel giorno di festa infrasettimanale, quindi oggi non è un noiosissimo martedì, ma un bellissimo venerdì!!! Questa sera ci si diverte!!! (come se non ci bastassero i fine settimana)

Personaggio della settimana l'Avvocato... mi hanno detto che ha appena aperto uno studio in via Av. Atlantica, in Rio de Janeiro...

Per le foto invece un saluto al Canni, che questa mattina ha mandato foto e commenti di una delle sue classiche feste cremasche esportate in USA... eh si, è il made in italy

Ciao a tutti

30 ottobre 2006

Disco plaza


CASINO ROYALE “Reale” (V2 Records)

Quattro colpi di campana annunciano la linea di basso, su cui entra il piano con un ricamo melodico. E poi soprattutto la voce: “Chiudo la cerniera/ in prospettiva ho la città/ pelle ossa in branchi/ in cerca di un’identità”. Così inizia “Reale”, il ritorno – a distanza di 9 lunghissimi anni dalla perla velenosa che è stata “CRX” – dei Casino Royale, una delle band più influenti del panorama musicale underground italiano. E dopo nove anni, in cui progetti paralleli, dipartite dal gruppo (ciao Giuliano!), rinvii, metamorfosi, scazzi e cazzi vari avevano fatto perdere la speranza di rivederli all’opera, riecco la band milanese, più in forma che mai, più avanti che mai. The future, Casino Royale back in force again! Il tempo che passa però lascia il segno, ma come su quelle donne che a quarant’anni ti lasciano ancora a bocca aperta, per la loro bellezza ma soprattutto per la maturità, il portamento e la personalità. Lo stile. Casino Royale uguale stile, da sempre un’equazione perfetta, in tutti i suoi processi, procedimenti, e meccanismi. L’identità del gruppo appare infatti dopo l’ascolto del disco intatta e fedele alla storia ed al loro back round culturale che li ha contraddistinti in questi quasi vent’anni di carriera in cui, pur passando attraverso lo ska degli esordi, il funk, il dub e l’hip-hop delle ultime prove, hanno sempre interpretato il tutto con uno stile ed un’attitudine assolutamente originale ed inimitabile. In più la nostra bella signora è resa ancora più affascinante da un make-up irresistibile e cioè la produzione dell’album da parte di Howie B, abilissimo produttore britannico, già collaboratore di Soul II Soul, Bomb the bass ma anche di Bjork ed U2. Howie B non ha usufruito né di lifting né di botulino, cioè ha messo da parte basi e campionamenti, facendo suonare e registrando la band in studio, dal vivo sotto la sua abile regia, senza l’utilizzo delle “macchine”, con le quali i Casino sono maestri assoluti nel dubbing e nella genesi del groove. Ne è uscito un disco dal sound solido, ipnotico, in cui il basso potente e caldo rende l’opera estremamente funk e sensuale. Milano-Londra, un filo indistruttibile per la band, che ha registrato il disco alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani e lo ha mixato oltremanica, al Miloco The Garden Studio, dove tutto suona più “fresh”. Reale contiene tante emozioni e tante storie che riassumo gli umori di una band che, allergica al main strem e disinteressata al trend del momento, propone attualità e poesia, senza l’ossessione di essere al passo coi tempi. Oggi più che mai “Casino Royale missione speciale pronti a decollare”. Bentornati!!!
Links: www.casinoroyale.it ; www.redbullhomegroove.it
Live: 2/11 @ Flog, Firenze; 3/11 @ Alpheus, Roma; 4/11 @ Estragon, Bologna; 8/11 @ Hiroshima, Torino; 9/11 @ Gate 52, Verona.
Cerio

29 ottobre 2006

PLAYGIRL DELLA SETTIMANA.


Ciao amici... per questa settimana ero indeciso sulla foto da pubblicare, poi ho trovato questa splendida tonalità di rosa. E ogni dubbio si è sciolto.... e per chi crede nella reincarnazione, mettete la vostra data di nascita nel link a fine post, e scoprite chi e cosa eravate nella vostra vita precedente. Se vi può interessare io ero un'elfa, (ebbene sì, femmina....), vivevo nel Madagascar all'epoca di Atlantide e avevo problemi con Inquisizione e Sacrilegio..... buona settimana.


http://www.magnaromagna.it/test/vitaprecedente.php

26 ottobre 2006

Scopri il monumento

Mettete alla prova la vostra cul-tura


Ciao a tutti

25 ottobre 2006

Buona settimana

Hola
rieccoci con il nostro appuntamento settimanale

Questa settimana spazio a personaggi legati in qualche modo alla piazza:
come personaggio della settimana il Cibe, grandissimo ex dell'aurora cechiana e protagonista di molte serate cremasche.
E un uccellino mi ha spedito anche questa foto:

...mamma mia

Non mi sono arrivate segnalazioni di compleanni o news varie... quindi
Ciao a tutti

23 ottobre 2006

PLAYGIRL DELLA SETTIMANA.


Ciao a tutti, scusatemi ma stasera non ho molto da scrivere, un pò perchè devo alzarmi presto, un pò perchè reduce dal Meazza ho l'ostia. Buona settimana.

20 ottobre 2006

Dai voce ai tuoi eroi



Sotto con i ferri ragas!!!

foto 1
moris: eccoci...
culo: cazzo guardi, piccola rana verde!

foto2:
niky: fiiga, non scto più in piedi!
dott: vodka e redbull perchè no... vodka e redbull perchè no... popo popo popo po popopp...
venciu: DinoGino... Serpentino...DinoGino... Serpentino alleeee

18 ottobre 2006

AIUTATEMI,VI PREGO...........


Ciao vagabundos del blog.... ancora una volta sono spinto a pubblicare un post su suggerimento del Primo Dirigente di Fiditalia, il dott. Manerkia! Purtroppo il sottoscritto non è mai entrato nel locale della foto, essendo restato solo una notte nella città che tutti noi amiamo, ma dai racconti dei mitici precursori ne sarebbe valsa la pena! Attendo commenti e/o aneddoti curiosi,(!!!??), da parte degli avventori che ci hanno bazzicato, aiutatemi a capire vi prego!!! E buona saudade a toudos......

Disco plaza


EASY STAR ALL STARS “Radiodread” (Easy star Records)

Ricordate “Ok Computer”, lo splendido album pubblicato nel 1997 dai Radiohead? Dopo quasi dieci anni gli Easy Star All Stars, un collettivo di musicisti e dj americani, hanno prodotto la versione reggae di quell’album, dopo averci già deliziato nel 2003 con “The dub side of the moon”, che era appunto la versione dub del leggendario “The dark side of the moon” dei Pink Floyd. Pur rimanendo assolutamente fedeli alla scaletta del disco, con l’aggiunta di due “fumose” bonus tracks finali, gli Easy Star All Stars hanno sfornato un album dal suono originale, senza prelevare alcun campionamento dal disco “originale”, che spazia tra le varie sfaccettature del reggae, dal roots al dub più sperimentale, grazie anche alla collaborazione con alcuni maestri del genere come Horace Andy, Morgan Heritage e Sugar Minott. Ne esce un disco divertente e tutto da scoprire traccia per traccia, che da una parte potrebbe rappresentare un inutile azzardo per chi è fan accanito della band di Tom Yorke, mentre dall’altra è sicuramente un opera di ottimo livello per chi è appassionato delle sonorità giamaicane.

LINKS: www.easystar.com
Cerio

17 ottobre 2006

Buona settimana

Hola

non ho ancora cambiato il personaggio e le foto perchè sono un pò preso (se riesco li metto domani)...
comunque vi metto queste foto e un messaggino da parte del Demonio Barbariccia:

ciao a tutti, per farvi morire d'invidia vi mando le foto di oggi pomeriggio. spero che la vista dell'oceano vi sia di aiuto durante le vostre giornate di lavoro hihiiiiihihiiiii come vedete io mi annoio un casino e non vedo l'ora di tornare al freddo e nella nebbia ahahahahahahaha detto questo vi saluto e vi auguro buon lavoro brutte merde!!!
ciao a tutti philippe.

Un uccellino ha invece scritto questa poesia:

In difesa la domenica svengo, mando in rete il Romanengo !!!

Ebbene si il pasticciere Mazzocchi ha confezionato una bella torta durante l'ultima partita di campionato... capita

Per la cronaca con questo abbiamo superato i 500 post, grandi ragazzi!!!

Ciao a tutti

16 ottobre 2006

Indovina il monumento

Altri monumenti da indovinare



Ciao a tutti

15 ottobre 2006

PLAYGIRL DELLA SETTIMANA.


Rieccomi a voi con una nuova sporcacciona, scelta apposta per voi poco prima di partire per lo spettacolino "alternativo" dello Zang. Sperando di non finire a letto con un travone, vi auguro un buon inizio di settimana..... baci a tutti!

11 ottobre 2006

Amala!

Domenica 8 ottobre, al Teatro dell'impossibile, è andato in onda lo spettacolo dal titolo: "Villa Zaccheria, le nozze di Don Lanfranco e Donna Mara; tutti i protagonisti sono frutto della fantasia del cantastorie, nel senso che domenica tutto era finto, almeno spero... ogni riferimento alla realtà è puramente casuale

ATTO PRIMO: lo scantinato

Ore 9.00 del mattino, l'alba... una villa nel cuore di Ombriano è il luogo di ritrovo di parenti ed amici di Don Lanfranco, detto il lesso da quando la maestra gli chiese il passato remoto del verbo leggere. Una cosa è chiara, fin dall'aurora: la gola brucia, di febbre di vite .... mi gira ancora la testa da ieri sera o qualcosa mi gira nella testa? Come dei vecchi ricordi... mah, non saprei.




Alla stessa ora, in una villa di Bagnolo, fervono i preparativi in casa Diana, dove Mara sarà tra poco la sposa di Don Lanfranco. Già.... Diana, come la Dea della caccia, sorella di Apollo, a breve sposa del pollo.. lesso, of course...


Ore 9.40: lo sposo parte per Trigolo, paese famoso per il leggendario bigolo; la giornata sarà lunga, e si capisce che non sarà un' avVentùra, ed in fondo all'anima si affacciano dei vecchi ricordi [che parlano di Paesi tropicali, di un'isola sperduta nell'Oceano che sulla cartina è grande come un "sassolino"... o di un Paese Verdeoro famoso più per i culi che per le camice, o di una lingua di terra che mi Manga da morir, casso se mi manga! Cerco di non pensare a quel tempo ribelle e mando giù, facile, come bere un bicchiere di rosso...]





ATTO SECONDO: la Chiesa

Ore 10.20 o giù di lì: arriva lo sposo, sembra Moggio... sarà la tensione, sembra un arco, quasi dritto come un paletto, insomma, meno "gobbo" del solito... [ancora ricordi di un Volvo Blu a duecentoquarantall' ora e che se va male non te ne accorgi, e della nebbia in pieno agosto e di amori finiti come un chupito di rigore e del Marinero e della Casa del Pueblo e di San Michele che sposa Santa Maria, e delle more e delle rubie...hola hola olamadona che fi....]

Stavolta faccio più fatica a scacciare quei ricordi, Amala...pena trattengo quello che sale dentro...



... intanto è arrivata anche la sposa, più che bella, direi Maravigliosa, PerDiana!




Ore 11, piena omelia: " E Bisogna Battezzare, e Bisogna fare del Bene, Bisogna essere Buoni, E che Dio vi Benedica e Buona fortuna a voi ed al vostro Bel Bambino..." e Basta con tutte queste B !! Della serie.... B




Ogni tanto butto l'occhio là, davanti all'altare... [mi distraggo e ripenso a certe sere d'agosto, in riva al fosso, con le stelle che fanno un salto giù dal cielo senza far rumore, solo per regalarti un desiderio; e penso che certe persone sono speciali, solo pochi hanno visto la luce appena nati e dopo 30 anni circa e sono ancora in piedi... l' ultimo lo fece 2000 anni fa, aveva la barba lunga e stava con i pescatori...]



... intanto loro han detto sì, ma non li vedo più perchè ho la vista appannata dai ricordi che scendono umidi dagli occhi...



Ore 11.30: l'uscita... riso e farina, quella gialla, disegnano un cuore e due iniziali, L ed M, come Lanfranco e Mara, come Laura e Mauro, come Laura e Massimiliano, come Lisa e Massimo.... come Luna e Miele... Marcello e Lippi...



Dal cielo piove così tanto riso da far piangere un cinese...



... e così tanta farina da poter fare chili e chili di gnocche...



Ed ora si parte, per la villa del peccato, Villa Zaccaria Bordolano frazione di Bardolino... giù il sipario, applausi..


ATTO TERZO: Villa Zaccaria

Ore 14.00: Dopo la mille miglia tra macchine d'epoca arriviamo a Villa Zaccaria, villa patrizia del '600, per un giorno ribattezzata: Villa Vaccheria. Le sale a fiori non ci piacciono, noi vogliamo la Sala 2, perlamiseria: hip hip buuuuuuuuuu



Più e più volte si invita lo sposo a fare il proprio dovere, rigorosamente... ma lui spesso fa orecchi da mercante... in fiera. Amalapena finisce una palomba...




... così lo ripaghiamo come si deve; siamo fatti così, noi della Plaza abbiamo un cuore.. di panna



Giuro, ho visto gente aver caldo, molto caldo...







... gente che voleva tagliare la corda...



... gente che aveva sete, così sete da finire in Ginocchio...



.... ed infine gente che aveva fame, di quella fame che il vostro urlo ci regalerà: Gingoooooo!!!


... non ci credete? Ho un testimone...



EPILOGO: il peggior locale di Caracas

Ora tarda: la serata è ancora calda e Senza Vento, quello che resta della giornata entra in un letto o in un locale, degustando e cantando... alcuni sono intonati, altri Stoned...




Al termine di questo viaggio lungo, il guerriero è vivo ed è tornato, anzi è partito per un nuovo viaggio verso quella Luna sempre dolce che è là ogni notte a ricordargli la sua missione eterna:


AMALA!