14 agosto 2007

BUON FERRAGOSTO


Ciao a tutti


augurando buon ferragosto ai lettori del Blog , ricordo che domani è la sagra di Ombriano perciò sotto con Tortelli e pinte di birra ( ottimo abbinamento ) cantando a squarciagola....TU DALLA GUGLIA AEREA DEL NOSTRO CAMPANILE.....


Ricetta dei Tortelli...ovviamente si aspettano le varianti delle nonne nei post !!!


Dosi per: 6
La pasta: 1 kg di farina bianca ½ litro circa di acqua calda sale Il ripieno : 300 g di amaretti scuri 100 g di uvetta sultanina50 g di cedro candito1 mostaccino 70 g di formaggio grana 1 bicchierino di marsala 2 pastiglie alla menta 1 uovo sale noce moscata

Esecuzione:
Tritare finemente gli amaretti, le mentine ed il mostaccino; aggiungervi l'uvetta, precedentemente ammollata in acqua, e il cedro ridotti in poltiglia e continuando a mescolare aggiungervi tutti gli altri ingredienti. Una volta ottenuto un composto omogeneo mettetelo a riposare, coperto da un canovaccio, per un giorno intero; preparate la pasta e stendetela in una sfoglia fine, ritagliate dei dischetti di pasta, disponetevi sopra una nocetta di ripieno e chiudeteli a mezzaluna pizzicandoli.
Mettete i tortelli a bollire per 10 - 12 minuti in abbondante acqua salata,scolateli e conditeli con burro, salvia e una generosa presa di formaggio grana.

8 commenti:

MANEF ha detto...

sono l'unico pirla in ufficio oggi ??

DANI ha detto...

PRESENTE!!!!

vittosolda ha detto...

Siamo in 3, vedo !
E io ho pure tanto lavoro, ma vaffanculo a tutti.

p.s.: non dimentichiamoci della Tortellata Cremasca sotto lo Scannatoio............tappa importante per ogni week end che si rispetti

MANEF ha detto...

non dimentichiamoci anche la Tornellata Cremasca

Zingarelli ha detto...

scuarciagola? vocabolario perchè noooooo

The voice ha detto...

Ho trovato questa ricetta, con la variante del pane grattato, che dovrebbe rendere i tortelli piu' delicati e meno "snoianti", per quanto riguarda la dolcezza.



Ingredienti (dose per 4 persone):

400 gr di farina, 80 gr di amaretti,80 gr di burro,
70 gr di Grana grattugiato,
30 gr di uva sultanina, 20
gr di pane grattugiato, 30 gr di
cedro candito, liquore alla menta,
poco brodo, 2 uova, noce moscata,
sale, foglie di salvia.

Esecuzione:
fate dorare in un tegame
15 gr di burro, unite il pane grattato e fatelo tostare. Trasferitelo in una terrina
con gli amaretti tritati, un pizzico di noce moscata, un po’ di Grana, l’uva sultanina, poche gocce di liquore alla menta e il cedro candito tritato. Mescolate
bene il composto eventualmente
aggiungendo un po’ di brodo, incorporate un uovo e mettete da parte. Preparate la sfoglia: impastate la farina con un uovo e un pizzico di sale, aggiungete
poca acqua ben calda fi no ad ottenere un impasto della consistenza voluta.
Lavorate la pasta, stendete una sfoglia sottile e tagliatela a piccoli dischi. Ponete al centro un poco di ripieno, richiudete
pizzicando e lessate i tortelli in acqua bollente salata per almeno 15’. Scolateli delicatamente, serviteli irrorandoli con
burro fatto fondere con la salvia e spolverizzate il tutto con il Grana rimasto.



Buon appetito,
Frank

vittosolda ha detto...

Mai TORTELLO fu snoiante per un cremasco DOC........
Però Frank, d'altronde tu vieni da Oltreoceano e per la tua voce cristallina il burro fuso non è proprio il massimo........posso capire

The voice ha detto...

Hai ragione!
Comunque anche un cremasco DOCG o ama alla follia i tortelli o li odia totalmente, non ci sono mezze misure. E' un piatto particolare.
Per quel che mi riguarda, al 4° tortello gia' sento la "snoia" ... anche se il burro fuso e tiepido non puo' che essere un toccasano per le mie vecchie corde vocali.
Ciao e buona estate ( se si puo' ormai chiamare tale questa "nuvola Fantozziana").
Frank